Astros ha segnato 5 fuoricampo nel 2° inning contro. Red Sox

BOSTON — Come si fa a contrastare un lanciatore avversario che registra tre out su soli cinque tiri? Colpiscigli cinque homer l’inning successivo.

Houston ha battuto un record di franchigia e ha pareggiato un punteggio in Major League nella vittoria per 13-4 di martedì su Boston, taggando il titolare dei Red Sox Nathan Eovaldi per cinque homer nel secondo inning per dare al club un forte vantaggio di 9-1. Gli Astros hanno concluso la serata con 15 successi e sono stati responsabili di sei degli otto fuoricampo della partita.

“Penso di non averlo mai visto prima”, ha detto l’allenatore Dusty Baker. “Ho avuto delle buone squadre, ho giocato in alcune buone squadre. Ma … quella è stata la prima volta”.

La corsa storica è iniziata con Yordan Alvarez, che ha inviato una palla veloce a 97,7 mph sui sedili del Green Monster per pareggiare brevemente Aaron Judge degli Yankees per il vantaggio di casa MLB (12). Il successivo lancio lungo è arrivato per gentile concessione di Kyle Tucker, che ha costretto l’esterno destro Jackie Bradley Jr. a scalare il muro mentre la palla superava il bullpen degli Astros per un homer da due punti. Al suo debutto al Fenway Park, Jeremy Peña, nativo del New England, è poi tornato in fila per il suo settimo homer in Major League e il terzo dell’inning di Houston.

Con nessuno che si scaldava nel bullpen di Boston a seguito di un flyout, singolo e doppio, Michael Brantley si è fatto avanti e ne ha mandato uno nelle tribune del campo destro per guidare in altre tre corse. E infine, l’homer che ha segnato il nuovo segno del club è venuto fuori dalla mazza di Yuli Gurriel, che è andato in profondità al campo di centro sinistra.

Il loro record precedente era di quattro fuoricampo in un inning l’8 settembre 2004, quando Craig Biggio, Jeff Bagwell, Lance Berkman e Mike Lamb sono andati ciascuno in profondità nel primo contro i Reds.

Il destro Tyler Danish ha sostituito Eovaldi e ha ritirato Tucker per terminare l’inning. Quando è stato registrato il terzo out, gli Astros avevano registrato 1.970 piedi di fuoricampo.

Una squadra ha segnato cinque fuoricampo in un solo inning solo otto volte, incluso martedì:

• Astros, 2, (17 maggio 2022)
• Yankees, 4°, (17 settembre 2020)
• Nazionali, 3a, (27 luglio 2017)
• Brewers, 4th, (22 aprile 2006)
• Gemelli, 7, (9 giugno 1966)
• Giants, 9, (23 agosto 1961)
• Phillies, 8th, (2 giugno 1949)
• Giganti, 4, (6 giugno 1939)

“Voglio dire, abbiamo un grande club”, ha detto Peña, “e sappiamo che possiamo fare danni. Ed era solo uno dopo l’altro, e un po’ perdi le tracce, e sei nel momento — non pensi davvero ai dischi ea tutte quelle cose. Abbiamo sentito del record dopo la partita. Ma è stato fantastico da vedere”.

Anche dopo la fine del secondo inning, i colpi continuavano ad arrivare per gli Astros. I loro 15 di martedì hanno eguagliato il massimo della stagione: hanno anche raggiunto 15 contro 15. i Twins hanno completato una partita sospesa giovedì – e le loro 13 piste hanno pareggiato un altro record stagionale (l’ultima volta l’8 aprile contro gli Angels ad Anaheim).

Con i fuoricampo in solitaria di Alvarez e Peña, i tiri da due punti di Tucker e Gurriel e un fuoricampo di tre punti di Brantley, l’unica cosa che mancava al ciclo di fuoricampo era un grande slam.

Tucker si è occupato di quei due inning più tardi, dando a Houston un vantaggio di 13-3 con un grande slam sul campo destro, il suo settimo homer della stagione e il secondo della notte.

Una forte prestazione offensiva non è esattamente uno shock per gli Astros 2022. Dopo la vittoria di martedì, Houston è vicino al primo posto in una serie di categorie offensive, tra cui la guida dei Majors con 55 fuoricampo, il terzo posto nell’American League con 167 punti e il secondo nell’AL con una percentuale di colpi di .422.

Ma un inning da cinque homer in una notte da sei homer rientra nella sua stessa categoria, specialmente contro un lanciatore veterano come Eovaldi.

“Non c’è alcuna spiegazione”, ha detto Baker. “Voglio dire, a volte, hai colpito alla grande [pitchers] buono e a volte, sai, il così così [pitchers] non li colpisci. Non c’è una spiegazione per tutto. … Non è così facile centrare i fuoricampo e, come ho detto, era solo la nostra giornata.

“Ai ragazzi non è piaciuto il gusto di perdere ieri sera, quindi sono usciti pronti per giocare oggi. Voglio dire, escono pronti ogni giorno, ma erano particolarmente pronti oggi perché sapevano che avevamo un duro sul monte laggiù”.

.

Leave a Comment