Ancora una volta gli infortuni che hanno fatto schiantare la festa dei playoff NBA

Con i playoff in corso, Devin Booker di Suns sarà fuori 2-3 settimane.

Con i playoff in corso, Devin Booker di Suns sarà fuori 2-3 settimane.
Foto: Getty Images

Maledizione, bug di infortunio ai playoff NBA. Perché deturpi un’esibizione gloriosa con la tua vile presenza e il tuo misero pungiglione?

Farò la cauzione prima di iniziare davvero questo monologo shakespeariano, ma è piuttosto deludente che questi playoff NBA siano macchiati di infortuni a meno di una settimana dall’inizio del primo round. Entrando in gara 1 di sabato, i playoff stavano già per iniziare senza Robert “Time Lord” Williams, Ben Simmons e Luka Dončić. Con i Boston Celtics che avevano il chiaro sopravvento sui Brooklyn Nets, e i Dallas Mavericks che hanno vinto senza la loro stella e hanno pareggiato la loro serie sull’1-1, sembrava che quei giocatori potessero tornare in campo e gli infortuni avrebbero causato danni minimi ai playoff NBA.

Poi sono arrivati ​​​​martedì e mercoledì e la partita in ritardo ha visto i giocatori chiave per i seri contendenti al campionato cadere. Martedì notte, Devin Booker si è infortunato durante la sconfitta per 125-117 della testa di serie numero 1 dei Phoenix Suns contro la testa di serie numero 8 dei New Orleans Pelicans. Oggi Brian Windhorst di ESPN segnalato che Booker potrebbe perdere 2-3 settimane di azione. Mercoledì, la testa di serie numero 3 Milwaukee Bucks non solo ha perso 114-110 alla testa di serie n. 6 dei Chicago Bulls, hanno anche perso il loro secondo miglior giocatore, Khris Middleton, a causa di una distorsione alla MCL.

I Suns dovrebbero comunque riuscire a superare i Pelicans, a patto che Chris Paul e il resto della squadra evitino infortuni al primo turno. I Bucks, tuttavia, hanno perso il loro marcatore all-star e uno dei giocatori lunghi e slanciati che rende quella difesa così feroce. Stanno per una battaglia contro i Bulls che hanno due giocatori perimetrali all-star lunghi in grado di mettere su numeri enormi.

Anche se i campioni della conferenza dell’anno scorso riusciranno a superare il primo turno, entrambi potrebbero trovarsi di fronte a squadre la cui salute migliorerà mentre la loro è ancora in declino. La Williams potrebbe tornare per il secondo turno se i Celtics vincono, e se i Nets si riprenderanno da uno svantaggio di 2-0, Simmons sarà probabilmente in grado di giocare. Se i Mavericks riprenderanno Dončić presto, vinceranno, e in caso contrario i Suns deboli dovranno affrontare i Jazz al secondo round con Rudy Gobert, Donovan Mitchell e Mike Conley Jr. in salute.

Anno dopo anno, non riusciamo a portare le squadre ai playoff NBA a pieno regime. All’inizio di questa stagione, Kawhi Leonard e Jamal Murray stavano riabilitando le lacrime dell’ACL dell’anno scorso. Quindi per i Nuggets, una delle loro peggiori paure si è avverata poiché Michael Porter Jr. aveva bisogno di un terzo intervento chirurgico alla schiena dopo averlo firmato per un’estensione massima da principiante. Ciò ha lasciato i Los Angeles Clippers fuori dai playoff e la storica stagione statistica di Nikola Jokić potrebbe essere spazzata via dai playoff dai Golden State Warriors che stanno gradualmente diventando più sani.

Nelle ultime tre stagioni sono stati i Warriors a subire il peso maggiore di un infortunio che risale a Kevin Durant nel secondo turno dei playoff del 2018. La scorsa stagione, i Los Angeles Lakers hanno trascorso l’anno in bilico attorno alla testa di serie n. 2, e infortunati a LeBron James e Anthony Davis li hanno lasciati ai play-in e una serie al primo turno contro la squadra che sarebbe poi diventata la n. 2 semi, i soli. James non era al massimo delle sue forze, Davis è caduto, Paul è caduto, e poi ha combattuto per un infortunio per tornare mentre i Suns hanno ottenuto una vittoria in serie di sei partite in quella che avrebbe dovuto essere una grande secondo round incontro.

I Nets hanno perso Harden e Irving dannatamente vicino alla puntata della loro attesissima serie del secondo round contro i Bucks l’anno scorso. I Bucks vinsero e avrebbero affrontato gli Atlanta Hawks nelle finali della Eastern Conference più anticlimatiche di tutti i tempi, dopo che Giannis Antetokounmpo e Trae Young avevano entrambi saltato le ultime due partite di quella serie.

Gli appassionati di basket possono prendersi una pausa? Trascorriamo questa stagione regolare di gestione del carico e troppe partite di Lakers e Knicks sulla TV nazionale, perché i playoff si trasformino in quale squadra è in grado di sostenersi con bastoncini di ghiacciolo e colla di Elmer abbastanza a lungo per superare i due mesi, 400 metri di corsa per il titolo.

So che infortuni e altre strane circostanze accadono ogni post-stagione, Tom Haberstroh ha scritto nel 2020 su come ogni campione NBA dovrebbe essere asterisco anche se alcuni dei suoi punti erano per scherzo. Ma le ultime due stagioni sono state semplicemente orribili, con le stelle che sono scese regolarmente poiché ora c’è una possibilità per un Suns vs. Semifinale jazz a causa di un infortunio a Dončić durante il partita finale della stagione regolare, e si giocherà senza Booker.

Forse i migliori tre giocatori di ogni squadra dovrebbero essere collocati in camere iperbariche quando viaggeranno d’ora in poi. Qualcosa deve essere fatto. Tutta la scienza moderna e la gestione del carico sono disponibili e noi come società non possiamo tenere i giocatori NBA in campo da aprile a giugno. È così triste, quasi quanto avere un incarico su Shakespeare all’età di 15 anni.

.

Leave a Comment