Altre regole sui virus cadono mentre il CDC suggerisce tempi migliori per il futuro

I principali funzionari sanitari della nazione hanno affermato mercoledì che gli Stati Uniti si stanno avvicinando al punto che il COVID-19 non è più una “crisi costante” poiché più città, aziende e impianti sportivi hanno iniziato a revocare le restrizioni pandemiche in tutto il paese.

La direttrice dei Centers for Disease Control and Prevention, la dott.ssa Rochelle Walensky, ha dichiarato durante un briefing alla Casa Bianca che il governo sta contemplando un cambiamento nella guida alle maschere nelle prossime settimane. Notando il recente calo dei casi di COVID-19, dei ricoveri ospedalieri e dei decessi, ha riconosciuto che “le persone sono così ansiose” che i funzionari sanitari allentino le regole di mascheramento e altre misure progettate per fermare la diffusione del coronavirus.

“Condividiamo tutti lo stesso obiettivo: arrivare a un punto in cui il COVID-19 non sta più sconvolgendo la nostra vita quotidiana, un momento in cui non sarà una crisi costante, ma qualcosa che possiamo prevenire, proteggere e curare”, ha detto Walensky.

Con la variante omicron in declino e gli americani desiderosi di andare oltre il virus, il governo e i leader aziendali sono stati in anticipo rispetto al CDC nel porre fine alle misure contro i virus nell’ultima settimana, incluso l’ingiunzione ai lavoratori di tornare negli uffici, l’eliminazione dei mandati delle maschere e la non richiesta più di prova di vaccino per entrare in ristoranti, bar e palazzetti dello sport e del divertimento.

Gli sforzi stanno guadagnando più forza ogni giorno.

I funzionari di Filadelfia mercoledì hanno affermato che il mandato di vaccinazione della città per i ristoranti è stato immediatamente revocato, sebbene per ora i mandati di maschere per interni rimangano in vigore. A Disney World, gli ospiti vaccinati non dovranno più indossare maschere nel parco a tema della Florida a partire da giovedì. Squadre sportive professionistiche tra cui Utah Jazz e Washington Wizards and Capitals hanno smesso di richiedere la prova del vaccino per i fan.

Il commissario per la salute Cheryl Bettigole ha affermato che il numero medio giornaliero di casi di Filadelfia è sceso a 189 casi al giorno nella città di oltre 1,5 milioni di persone. Bettigole ha affermato che il calo delle infezioni è stato più ripido a Filadelfia che in altre parti dello stato o del paese, rendendo più facile revocare il mandato di vaccinazione per ristoranti e altre attività annunciato a metà dicembre e che è entrato completamente in vigore questo mese.

“Il nostro obiettivo è sempre stato il meno restrittivo possibile garantendo al contempo la sicurezza”, ha affermato.

A Provincetown, nel Massachusetts, una località balneare che è diventata un punto caldo per il COVID con un focolaio precoce della variante delta la scorsa estate, martedì i funzionari hanno revocato il mandato di maschera e il requisito del vaccino per spazi interni come ristoranti e bar. Il direttore della città Alex Morse ha detto che la comunità di circa 3.000 persone ha registrato zero casi attivi la scorsa settimana tra i residenti di Provincetown, cosa che non è accaduta dall’impennata seguita alle celebrazioni del 4 luglio dello scorso anno.

“Stiamo imparando a convivere e mitigare l’impatto del virus sulla nostra comunità”, ha affermato Morse.

Le infezioni e i ricoveri da COVID-19 sono diminuiti drasticamente negli Stati Uniti, con la media mobile di sette giorni per i nuovi casi giornalieri che è scesa da circa 453.000 due settimane fa a circa 136.000 di martedì, secondo i dati della Johns Hopkins University. I ricoveri sono a livelli simili a settembre, quando gli Stati Uniti stavano emergendo dall’impennata della variante delta. Quasi il 65% degli americani è completamente vaccinato.

“Come risultato di tutti questi progressi e degli strumenti che abbiamo ora, ci stiamo muovendo verso un momento in cui il COVID non è una crisi ma è qualcosa da cui possiamo proteggerci e curare”, ha affermato Jeff Zients, coordinatore della risposta al coronavirus della Casa Bianca.

Walensky ha affermato che il CDC “metterà presto in atto una guida pertinente e incoraggerà le misure di prevenzione quando sono più necessarie per proteggere la salute pubblica e i nostri ospedali”. Suggerisce che qualsiasi cambiamento terrà conto delle misure di trasmissione nella comunità, nonché dei tassi di ospedalizzazione o di altri indicatori del fatto che le persone infette si stiano ammalando gravemente. Considererebbero anche lo spazio letto disponibile negli ospedali.

Diversi stati con mandati di maschere indoor hanno annunciato la scorsa settimana che sarebbero stati revocati nelle prossime settimane, citando anche numeri promettenti.

Due festival musicali che attirano migliaia di persone nella città deserta della California di Indio ad aprile e maggio, Coachella e Stagecoach, hanno anche affermato che questa settimana non ci saranno vaccinazioni, maschere o test in conformità con le linee guida locali. Coachella ha anche notato che potrebbe cambiare insieme alle condizioni di COVID.

A Filadelfia, Bettigole ha affermato che il mandato del vaccino ha contribuito a stimolare un aumento “molto ampio” delle vaccinazioni pediatriche, spingendo la città molto più avanti della media nazionale per le prime dosi tra i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. Più del 53% dei residenti di Filadelfia in quella fascia di età hanno ricevuto una prima dose, rispetto a più vicino al 30% a livello nazionale, ha detto.

Non tutte le aziende prevedono di cambiare immediatamente rotta. Il bar e ristorante dello sport irlandese di Filadelfia O’Neals continuerà a chiedere di vedere le schede di vaccinazione dei clienti per ora, ha affermato il socio amministratore Greg “Spoonie” Rand, anche se la città sta revocando il mandato di vaccinazione.

“Gli ospiti sono più conformi e i dipendenti sono più felici per noi di continuare a fare le schede dei vaccini all’interno”, ha affermato. Pensa che le persone vaccinate diffidano di entrare se il pub smetterà di controllare le carte.

Walensky ha affermato che il CDC vuole “dare alle persone una pausa da cose come indossare la maschera” quando le circostanze migliorano, anche se essere in grado di mascherarsi di nuovo se le cose peggiorano. Ha anche affermato che ci saranno casi in cui le persone dovrebbero continuare a indossare maschere anche se le misure di prevenzione si allentano. Gli esempi includono quando gli individui hanno sintomi di COVID-19 o si trovano entro 10 giorni dalla diagnosi.

___

Hanno contribuito i giornalisti dell’Associated Press Mike Stobbe e Tali Arbel a New York, Claudia Lauer a Philadelphia e Todd Richmond a Madison, nel Wisconsin.

.

Leave a Comment