Albert Pujols fa la prima apparizione da lanciatore della sua carriera, chiude la sconfitta dei St. Louis Cardinals contro i San Francisco Giants

ST. LOUIS — Albert Pujols è stato un vero spasso. E nemmeno questa volta al piatto.

Lo slugger di lunga data ha fatto la sua prima apparizione in carriera da lanciatore domenica sera, chiudendo uno scoppio di 15-6 per i St. Louis Cardinals sui San Francisco Giants che ha dato ad Adam Wainwright e Yadier Molina il record di vittorie nella major league con una batteria titolare.

Molina ha segnato e guidato in quattro run, Wainwright ha lanciato sei inning effettivi e St. Louis ha maltrattato Carlos Rodon in anticipo. Paul Goldschmidt e Nolan Arenado hanno aggiunto ciascuno un homer da due punti per i Cardinals, che ne hanno presi due su tre nella serie dopo aver perso due su tre contro Baltimora in difficoltà. Goldschmidt aveva tre RBI.

Pujols, il battitore designato dai Cardinals, è entrato in campo al nono inning per la prima volta nella sua carriera di 22 anni. Ha rinunciato a un homer da tre punti per Luis Gonzalez e un tiro da solista per Joey Bart, ma è riuscito a ottenere gli ultimi tre eliminati con molto margine di vantaggio.

“Un sogno diventato realtà per dire che ce l’ho fatta”, ha detto Pujols, quinto nella lista della carriera con 681 fuoricampo. “È stato divertente. Non è stato divertente rinunciare a due bombe. Penso che i fan si siano divertiti. Sono sicuro che anche i ragazzi che mi hanno preso in profondità lo hanno fatto”.

Il 42enne Pujols è diventato il giocatore più anziano a fare il suo debutto nel lancio da quando Lena Blackburne si è presentato all’età di 42 anni nella sua ultima partita come giocatore/allenatore per i Chicago White Sox del 1929.

Con i Cardinals avanti di 13 e il risultato quasi deciso, Pujols ha sentito l’allenatore Oliver Marmol chiedere a qualcuno di lanciare l’inning finale in modo che la squadra potesse evitare di usare un altro sollievo.

“Stavano guardando e io ero tipo, ‘Lo farò. Perché no?'”, Ha detto Pujols.

Ha preso un sacco di nervature bonarie dai compagni di squadra.

“Deve tenere la palla bassa”, ha urlato Molina negli spogliatoi.

Pujols aveva una spiegazione.

“Il fatto è che non riuscivo nemmeno a arrivarci”, ha detto. “Ogni volta che cercavo di tenerlo basso, lo rimbalzavo”.

LaMonte Wade Jr. è andato a terra contro Pujols per porvi fine.

Wainwright e Molina hanno infranto il record della major league con la loro 203a vittoria come batteria di partenza. Hanno superato Warren Spahn e Del Crandall, che hanno accumulato 202 vittorie per Boston e Milwaukee Braves dal 1949 al 1963.

“È un tale onore far parte di questo record”, ha detto Molina.

Il duo ha iniziato 311 partite insieme per St. Louis, terzo di tutti i tempi dietro Spahn/Crandall (316) e Mickey Lolich/Bill Freehan (324) dei Detroit Tigers dal 1963 al 1975.

Wainwright e Molina sono stati inzuppati di latte di mandorla e soda dai compagni di squadra nella clubhouse.

“È una benedizione poterlo fare con lui per tutto il tempo che abbiamo”, ha detto Wainwright.

Joc Pederson ha segnato un homer da due punti per San Francisco, che ha perso il suo secondo consecutivo dopo aver vinto sei vittorie consecutive.

Molina ha coronato uno sfogo di quattro run nel primo inning contro Rodon (4-2) con un singolo di due run. Il ricevitore di 39 anni ha aggiunto un homer di due punti contro il soccorritore Zack Littell nel quinto per il punteggio di 11-0.

Wainwright (4-3) ha rinunciato a due punti e tre colpi. Ne ha colpiti cinque e ne ha camminati due. Il 40enne destrorso ha ritirato 14 dei primi 15 battitori che ha affrontato. Gonzalez ha ottenuto il primo successo dei Giants con un singolo a due nel quinto.

Rodon ha concesso otto run e 10 hit su 3⅔ inning. Ne ha colpiti tre e ne ha camminato uno. Aveva rinunciato a sole sette corse guadagnate rispetto ai suoi precedenti sei inizi in questa stagione.

Ogni titolare di St. Louis ha avuto un successo al sesto inning. Pujols era 2 su 3 al piatto con una doppietta. Ha segnato due gol e ha guidato di corsa.

L’esterno esordiente del St. Louis Juan Yepez ha segnato nel primo inning. Ha raggiunto in sicurezza in ciascuna delle sue prime 11 partite, la serie più lunga di un rookie dei Cardinals da quando Luis Alice ha raggiunto in 23 partite consecutive per iniziare la sua carriera nel 1988.

I Cardinals sono andati 0-4 nelle partite della domenica sera l’anno scorso prima di vincere alla prima meta in questa stagione.

González è entrato dall’esterno per lanciare nel settimo con le basi cariche e due eliminati. Ha rinunciato a un singolo con il punteggio di una corsa a Dylan Carlson prima di far volare Harrison Bader.

“E ‘stato un bel momento, una notte selvaggia”, ha detto Gonzalez. “Quella [homer] appena concluso la serata. Alcune cose piuttosto storiche mi sono successe in questo gioco”.

.

Leave a Comment