Al via le udienze di conferma per il candidato alla Corte Suprema Ketanji Brown Jackson

I democratici hanno propagandato la scelta del presidente Joe Biden come candidata “storica” ​​qualificata, mentre i repubblicani hanno criticato i suoi precedenti sulla criminalità e il sostegno che detiene dai gruppi di sinistra.

“Sarà un momento storico lunedì, quando il giudice Jackson apparirà davanti al comitato”, ha affermato il senatore democratico. Dick Durbin dell’Illinois, il presidente della commissione giudiziaria, ha detto all’aula del Senato la scorsa settimana. “Le sue qualifiche sono eccezionali. In ogni ruolo che ha ricoperto, si è guadagnata una reputazione di premurosità, imparzialità e collegialità”.

Jackson, 51 anni, siede nella corte d’appello federale della DC ed è stato considerato il favorito per il posto vacante da quando il giudice Stephen Breyer ha annunciato il suo ritiro. Jackson ha lavorato come impiegato per Breyer, un difensore pubblico federale, un avvocato in uno studio privato, un giudice di un tribunale distrettuale federale e un membro della US Sentencing Commission.

All’udienza di lunedì, Jackson e i senatori faranno le loro dichiarazioni di apertura stabilendo gli argomenti a favore e contro la sua conferma. Jackson sarà presentato dal giudice Thomas Griffith, ex Corte d’Appello degli Stati Uniti per il circuito del Distretto di Columbia, e Lisa Fairfax, professoressa presso la Carey Law School dell’Università della Pennsylvania. Jackson risponderà alle domande dei membri martedì e mercoledì e i testimoni testimonieranno giovedì. I democratici sperano di confermare Jackson entro l’inizio di aprile.

Nessun senatore democratico ha riferito che si opporrà a Jackson e alcuni repubblicani hanno espresso disponibilità a sostenerla. Nel Senato 50-50, il vicepresidente Kamala Harris potrebbe rompere un voto in parità e confermare Jackson alla Corte Suprema.

Ci si aspetta che molti senatori repubblicani si oppongano alla nomina e hanno cercato di ritrarre Jackson come debole per quanto riguarda il crimine, cosa che i Democratici hanno confutato dalla sua nomina. Quando Biden ha pronunciato un discorso in cui annunciava la sua scelta a febbraio, si è assicurato di notare che Jackson proveniva da “una famiglia di forze dell’ordine, con suo fratello e gli zii che avevano prestato servizio come agenti di polizia”.

Alcuni senatori repubblicani hanno indicato che faranno pressioni su Jackson per rappresentare i detenuti a Guantánamo Bay.

“Se a qualcuno viene assegnato un lavoro da giovane avvocato, non puoi scegliere i tuoi clienti”, Texas Sen. John Cornyn ha detto alla CNN. “Ma se ti stai offrendo volontario, perché sei un vero credente, è un po’ diverso.”

Il senatore repubblicano del Missouri Josh Hawley ha sollevato preoccupazioni circa il record di Jackson sulle condanne nei casi di pedopornografia. Hawley ha detto su Twitter la scorsa settimana che c’è “uno schema allarmante quando si tratta del trattamento da parte del giudice Jackson degli autori di reati sessuali, in particolare quelli che depredano i bambini”.

La Casa Bianca e i Democratici del Senato hanno respinto l’attacco di Hawley, osservando che Jackson ha il sostegno di gruppi di forze dell’ordine, tra cui l’Associazione internazionale dei capi di polizia e l’Ordine fraterno di polizia, e dozzine di ex procuratori generali dello stato. Hanno notato che è già stata confermata dal Senato tre volte.

L’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato che Jackson ha imposto sentenze “coerenti o superiori” a quanto raccomandato nella “grande maggioranza dei casi che coinvolgono crimini sessuali”.

“Nella stragrande maggioranza dei casi che coinvolgono crimini sessuali su minori, le sentenze inflitte dal giudice Jackson erano coerenti o superiori a quanto raccomandato dal governo o dalla libertà vigilata degli Stati Uniti”, ha detto la scorsa settimana Psaki.

Una revisione della CNN del materiale in questione mostra che Jackson ha seguito per lo più le pratiche comuni di condanna giudiziaria in questo tipo di casi e che Hawley ha preso alcuni dei suoi commenti fuori contesto suggerendo che si trattava di opinioni, piuttosto che di domande di follow-up da sottoporre a: esperti in materia.
Udienze di conferma per mettere in luce la traiettoria verso destra della più alta corte americana

Ci sono altre questioni che i repubblicani possono sondare.

Durante le udienze di conferma di Jackson lo scorso anno, alcuni repubblicani del Senato si sono concentrati su un caso del 2019 che ha sentito tra la Commissione giudiziaria della Camera, che stava esaminando il possibile ostacolo alle indagini sulla Russia del consigliere speciale Robert Mueller da parte del presidente Donald Trump, e l’ex consigliere della Casa Bianca Don McGahn. Casi in corso che coinvolgono Trump e i poteri del governo potrebbero finire davanti a lei alla Corte Suprema, comprese le controversie sul fatto che il Congresso possa accedere ai documenti finanziari di Trump e se Trump possa essere ritenuto responsabile da parte di litiganti privati ​​per l’insurrezione del 6 gennaio 2021.

Sen. Chuck Grassley dell’Iowa, il massimo repubblicano nel comitato giudiziario, ha contestato la dichiarazione di Jackson secondo cui “i presidenti non sono re” e ha suggerito che fosse coinvolta in una sorta di iperbole.

E il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha spinto Jackson a opporsi pubblicamente agli sforzi per espandere la corte, cosa che gli attivisti di sinistra hanno chiesto da quando McConnell e i repubblicani del Senato hanno bloccato il candidato alla Corte Suprema del presidente Barack Obama Merrick Garland nel 2016 e poi ampliato, sotto Trump, maggioranza conservatrice dell’alta corte da 5-4 a 6-3. La nomina di Jackson a sostituire un altro liberale non cambierà l’equilibrio ideologico della corte.

“Si tratta dell’istituzione della Corte Suprema”, ha detto McConnell al presentatore radiofonico conservatore Hugh Hewitt. “Ma lei non risponderà… I gruppi liberali che sono così entusiasti della sua nomina sono proprio quelli che hanno chiesto di impacchettare il tribunale o di limitare i termini in campo”.

Tuttavia, anche coloro che potrebbero opporsi a Jackson si aspettano che le udienze di questa settimana siano meno controverse di quelle dell’era Trump, che ha alterato l’equilibrio della corte e, nel caso del candidato alla Corte Suprema Brett Kavanaugh, si è concentrato sulle accuse di aggressione sessuale.

“Mi aspetto che vedremo un esame approfondito del suo curriculum, della sua giurisprudenza”, Texas Sen. Ted Cruz ha detto alla CNN. “Quello che non vedremo è il tipo di circo politico che abbiamo visto dai Democratici, in particolare con il giudice Kavanaugh, dove si sono impegnati in diffamazioni personali. Sono finiti nella fogna”.

“Sono fiducioso che i repubblicani non risponderanno in modo gentile”, ha aggiunto.

Jackson potrebbe ricevere alcuni voti dai repubblicani. L’anno scorso ne ha ricevuti tre — dal Sens. Lindsey Graham della Carolina del Sud, Susan Collins del Maine e Lisa Murkowski dell’Alaska, confermandola a far parte della Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Circuito del Distretto di Columbia.
Graham aveva preferito che Biden scegliesse il giudice J. Michelle Childs dal suo stato d’origine e in seguito ha criticato il presidente per aver scelto un altro candidato istruito alla Ivy League, anche se lo stesso Graham ha sostenuto i giudici conservatori della Corte Suprema di quelle istituzioni d’élite. Jackson ha frequentato una scuola superiore pubblica a Miami prima di conseguire sia la laurea che la laurea in giurisprudenza all’Università di Harvard.

Murkowski ha detto che il suo precedente sostegno a Jackson come giudice non indica come avrebbe votato per Jackson come giudice.

Ma Collins ha elogiato le credenziali e l’esperienza di Jackson definendole “impressionanti”. La repubblicana del Maine ha detto che non avrebbe preso la sua decisione fino a dopo le sue audizioni davanti al comitato giudiziario.

Questa storia è stata aggiornata lunedì con ulteriori sviluppi.

Joan Biskupic e Tierney Sneed della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment