Aggiornamenti in tempo reale: 16 persone ferite, 10 colpi di arma da fuoco durante una sparatoria nella metropolitana di Brooklyn

Almeno 16 persone sono rimaste ferite, 10 delle quali a colpi di arma da fuoco, nella metropolitana di Brooklyn durante la corsa di martedì mattina, hanno detto i funzionari, dopo che un uomo ha rilasciato una bomboletta di fumo, ha aperto il fuoco su un treno N ed è fuggito.

La ricerca dell’uomo armato è stata ostacolata martedì pomeriggio dal fatto che almeno una telecamera di sicurezza nella stazione della metropolitana 36th Street che avrebbe potuto catturare la scena non era operativa, ha detto il sindaco Eric Adams. C’è stato un “malfunzionamento con il sistema di telecamere in quella particolare stazione”, ha detto Adams alla radio WCBS 880.

Intorno alle 8:24, mentre il treno si fermava alla stazione, nel quartiere di Sunset Park, l’uomo, che indossava un giubbotto da costruzione, ha indossato una maschera antigas prima di sparare colpi che hanno colpito le persone sul treno e sul binario vicino, disse il commissario di polizia Keechant L. Sewell.

La sparatoria ha scatenato panico e caos a bordo del treno. È arrivato mentre la città stava già lottando per far fronte sia all’aumento delle sparatorie in tutta la città che all’aumento della criminalità e del disordine nella metropolitana che ha spaventato i pendolari dal tornare a un sistema di trasporto che ha visto il crollo dei passeggeri durante la pandemia.

Quando le porte del treno si aprirono, mandando il fumo a fluttuare attraverso la stazione, i motociclisti spaventati fuggirono, molti di loro si precipitarono su un treno R che si trovava dall’altra parte del binario. I sedili della metropolitana e le auto erano striati di sangue mentre le persone chiedevano aiuto.

Credito…Armeno armeno, tramite Reuters

Un alto funzionario delle forze dell’ordine ha affermato che una pistola era stata trovata all’interno della stazione della metropolitana e che l’uomo armato aveva guidato un furgone U-Haul noleggiato. Le autorità non hanno rilasciato il nome di un sospetto, né il motivo dell’attacco. Ma un altro alto funzionario di polizia ha detto che l’attacco sembrava essere stato pianificato e non mostrava segni di essere scaturito da qualcosa di spontaneo come una lite sul treno.

Il signor Adams, un ex capitano di polizia, ha rifiutato martedì di rivelare di più sulla ricerca dell’uomo armato. “Questo è un momento molto delicato”, ha detto. “Vogliamo continuare a tenere quei suggerimenti vicino al nostro giubbotto per assicurarci di non avvisare la persona che stiamo cercando di localizzare”.

I vigili del fuoco hanno affermato che cinque vittime erano in condizioni critiche, ma si ritiene che nessuna di loro abbia riportato ferite mortali.

John Butsikares, 15 anni, matricola alla Brooklyn Technical High School, ha detto che il suo viaggio su un treno R in direzione nord da Bay Ridge era stato calmo, fino a quando il treno non si è avvicinato alla 36th Street. Quando le porte si sono aperte, il capotreno ha ordinato ai passeggeri sulla piattaforma di precipitarsi all’interno della R.

“Non sapevo cosa stesse succedendo”, ha detto. “C’era solo panico”.

video

I funzionari hanno affermato che almeno 16 persone sono rimaste ferite dopo che un uomo ha rilasciato una bomboletta di fumo e ha aperto il fuoco su un treno N a Brooklyn.CreditoCredito…Dakota Santiago per il New York Times

Jose Echevarria, 50 anni, un elettricista diretto a lavorare a Manhattan, ha detto che stava per passare dalla R alla N quando ha visto fumo e lampi di arma da fuoco sulla N e la gente scappare da essa.

Ha detto di aver afferrato un giovane che era stato colpito a una gamba e sanguinava copiosamente e lo ha aiutato a salire sul treno R. “Era così spaventato”, ha detto il signor Echevarria. Il giovane ha detto al signor Echevarria di aver visto per la prima volta l’assassino alla stazione di New Utrecht Avenue, quattro fermate prima della 36th Street.

In una conferenza stampa, il commissario Sewell ha affermato che la polizia stava cercando un uomo di corporatura robusta che indossava un giubbotto da costruzione verde e una felpa grigia. Ha detto che nessun ordigno esplosivo attivo è stato trovato sulla scena o sui treni.

Patrick Berry, 41 anni, ha detto che stava aspettando alla stazione della 25th Street, una fermata a nord, quando un treno R è arrivato intorno alle 8:30. Lui e sua figlia di 3 anni sono saliti a bordo, ma il treno non si è mosso.

“Poi all’improvviso, dalla parte anteriore del treno, ho sentito la gente urlare: ‘Corri, corri, corri! Via! Via! Via!’ E poi tutte queste persone sono passate davanti alla nostra macchina e io mi sono sentito come, ‘Oh mio dio, questa è una fuga precipitosa'”, ha detto il signor Berry. “La gente ha iniziato a spingere da dietro. Così ho preso mia figlia e siamo scappati anche noi”.

Verso la parte anteriore del treno, tre erano vittime assistite da astanti. Un agente di polizia in uniforme si è avvicinato, chiedendo ai passeggeri di chiamare i servizi di emergenza sanitaria perché la sua radio non funzionava. Un adolescente, che si è identificato come Fitim, aveva un buco nei pantaloni della tuta che, secondo lui, proveniva da un proiettile.

Intorno alla stazione della 36a strada, dozzine di veicoli della polizia con luci lampeggianti hanno intasato le strade e gli elicotteri sono volati in alto.

“Abbiamo visto uscire un’ambulanza con una barella con una persona sopra”, ha detto Silvana Guerrero, 20 anni, che lavora nel vicino Sunset Bagels Cafe & Grill. “La loro gamba è stata ferita, non sono sicuro di cosa sia successo esattamente o cosa stesse succedendo. E poi, abbiamo visto uscire due ambulanze, con due persone, tipo, che saltavano su una gamba sola”.

Quindici persone sono state curate negli ospedali per ferite tra cui ferite da arma da fuoco e inalazione di fumo: otto al NYU Langone Hospital-Brooklyn, cinque al Maimonides Medical Center di Brooklyn e tre al NewYork-Presbyterian Brooklyn Methodist Hospital, hanno detto gli ospedali.

La segnalazione è stata fornita da Jonah E. Bromwich, Emma G. Fitzsimmons, Giuseppe Goldstein, Andrew Hinderaker, Sadef Ali Kully, Ana Ley, Chelsia Rose Marcio e William K. Rashbaum.

Leave a Comment