76ers contro Raptors Game 5 Takeaway: Toronto torna in serie con la seconda vittoria consecutiva su Philadelphia

Quella che una volta sembrava un potenziale colpo è ora una serie intrigante, dato che i Toronto Raptors hanno battuto i Philadelphia 76ers 103-88 in gara 5 lunedì sera. La vittoria è stata la seconda consecutiva per Toronto e una serie iniziata 3-0 a favore di Philadelphia è ora 3-2 con gara 6 che si giocherà a Toronto giovedì sera.

I Raptors erano senza la guardia All-Star Fred VanVleet a causa di un infortunio all’anca che ha subito in gara 4, ma hanno ricevuto molti altri contributi. Pascal Siakam ha aperto la strada a Toronto con una quasi tripla doppia: 23 punti, 10 rimbalzi e sette assist. Precious Achiuwa ha segnato 17 punti e ottenuto sette rimbalzi dalla panchina, e Gary Trent Jr. e OG Anunoby hanno aggiunto 16 punti a testa. Toronto ha tirato con il 50 percento da terra e ha girato la palla solo nove volte.

Dall’altra parte, tutti e cinque i titolari dei Sixers hanno segnato in doppia cifra – guidati da Joel Embiid (20 punti, 11 rimbalzi) – ma nessuno di loro ha giocato particolarmente bene e la panchina di Philadelphia è stata battuta 29-11 nel corso di il contesto.

È stata una prestazione complessiva preoccupante da parte di Philly, poiché di certo non sono usciti con l’energia, lo sforzo e la concentrazione che ci si sarebbe aspettati con la possibilità di chiudere la serie davanti ai loro fan di casa seduti di fronte a loro . Più preoccupante è il fatto che questa è la seconda scarsa prestazione consecutiva di Philadelphia. Invece di chiudere i Raptors, hanno permesso loro di restare e acquisire fiducia, e per questo motivo saranno una squadra più difficile da eliminare.

Ecco tre punti chiave della vittoria di Toronto in Gara 5 su Philadelphia.

1. Le dimensioni di Toronto erano un problema per Philly

L’assenza di Fred VanVleet nel gioco potrebbe essere stata una benedizione sotto mentite spoglie per i Raptors. È stato fondamentale per il successo di Toronto per tutta la stagione, ma i Sixers stavano avendo un serio successo attaccandolo sulla difensiva all’inizio della serie. Con lui messo da parte, Nick Nurse e i Raptors sono andati alla grande, optando per una formazione titolare di Siakam, Onunoby, Trent Jr., Birch e Barnes. Trent Jr. è il più basso di quei giocatori a 6’5″. Dalla panchina, Toronto ha giocato solo tre ragazzi (escluso l’ultimo minuto di tempo spazzatura) — Thaddeus Young, Chris Boucher e Achiuwa. Quei ragazzi sono tutti a almeno 6’8′.

In altre parole, Toronto ha avuto una formazione estremamente ampia là fuori per l’intera partita e ha sconvolto Philadelphia. I Sixer hanno lottato per penetrare nella vernice come facevano all’inizio della serie, e hanno anche avuto difficoltà a togliere l’aspetto pulito. Ciò si riflette nel fatto che hanno tirato solo il 38% dal campo e il 27% dalla lunga distanza. Le dimensioni di Toronto hanno anche portato a palle perse, 15 delle quali dai Sixers.

Questo non è inteso come un colpo a VanVleet, ma in questa serie, la sua assenza potrebbe essere uno scenario di addizione per sottrazione per i Raptors. Il suo status per Gara 6 è ancora una domanda a questo punto, ma indipendentemente dal fatto che giochi o meno, i Sixers devono trovare un modo per competere meglio con le dimensioni di Toronto.

2. Un pessimo secondo quarto per Philadelphia

Si potrebbe argomentare che questa partita è stata persa nel secondo quarto. In svantaggio di uno dopo 12 minuti di azione, i Sixers sono stati poi superati 25-14 nel secondo e non sono mai stati in grado di tornare in gioco dopo. Ne hanno tirati solo cinque su 22 da terra nel quarto, e hanno avuto tante palle perse quanti assist (tre). Guarda quanto è brutto questo diagramma di ripresa:

Semplicemente non ci sono scuse per segnare solo 14 punti in un intero quarto, specialmente quando i tuoi battitori pesanti stanno giocando minuti importanti. Embiid ha giocato più di otto minuti nel quarto. Harden ha giocato 10. Tobias Harris e Tyrese Maxey hanno entrambi giocato l’intero quarto. Quei ragazzi dovrebbero essere in grado di raccogliere più di quello che equivale a poco più di un punto al minuto, e Doc Rivers dovrebbe essere in grado di metterli in una posizione per essere più produttivi quando l’attacco è in fase di stallo, come è stato chiaramente.

Terminare questa serie e mettere via Toronto richiederà uno sforzo completo di 48 minuti da parte dei Sixers. Non possono permettersi altri quarti così male come quello.

3. Toronto ha dominato la pittura

Penseresti che la squadra con il centro dominante avrebbe vinto la battaglia dei punti nella vernice, ma non è stato così in Gara 5. Nonostante la presenza di Embiid in campo, Toronto ha superato Philadelphia di 20 (56-36) nel colore. I Raptors arrivarono costantemente al bordo e, una volta lì, finirono. Secondo Cleaning the Glass, i Raptors hanno convertito 24 dei loro 28 tentativi entro quattro piedi dal canestro. I Sixer hanno avuto 29 di questi tentativi ma ne hanno convertiti solo 18. Andando avanti, i Sixers vorranno fare un lavoro migliore nel proteggere il cerchio, convertendo anche tentativi più facili dall’altra parte.

Leave a Comment