3 uomini si dichiarano colpevoli di un complotto terroristico della supremazia bianca per interrompere la rete elettrica, innescare una guerra razziale

Tre uomini che hanno complottato per attaccare le sottostazioni elettriche in un tentativo del suprematista bianco di seminare disordini nazionali si sono dichiarati colpevoli di aver fornito supporto materiale al terrorismo, ha annunciato mercoledì il Dipartimento di Giustizia.

I pubblici ministeri federali dell’Ohio hanno affermato che i tre avevano pianificato di interrompere la rete elettrica per seminare disordini civili e incertezza economica a sostegno della loro coorte di suprematisti bianchi. Speravano di provocare disordini e innescare una guerra razziale, ma il complotto non è mai andato oltre la fase di pianificazione, hanno detto i pubblici ministeri.

Christopher Brenner Cook, 20 anni, di Columbus, Ohio; Jonathan Allen Frost, 24 anni, di West Lafayette, Indiana, e di Katy, Texas; e Jackson Matthew Sawall, 22 anni, di Oshkosh, Wisconsin, si è dichiarato colpevole dopo aver inizialmente dichiarato l’innocenza.

I tre avevano pianificato di uccidersi con “collane suicide” contenenti fentanil, il potente oppioide sintetico, se le forze dell’ordine si fossero imbattute in loro prima che avessero successo, hanno detto i pubblici ministeri. Quando la polizia ha avviato un blocco del traffico su Sawall e Cook in Ohio prima che potessero portare a termine gli aspetti chiave del loro piano, Sawall ha preso la sua porzione di fentanil ma è sopravvissuto.

Funzionari del Dipartimento di Giustizia hanno affermato che i tre rappresentavano una seria minaccia per la nazione.

“Questi imputati hanno cospirato per usare la violenza per seminare odio, creare caos e mettere in pericolo la sicurezza del popolo americano”, ha affermato in una dichiarazione il procuratore degli Stati Uniti Kenneth L. Parker per il distretto meridionale dell’Ohio. “Come mostra questo caso, le forze dell’ordine federali e statali sono impegnate a lavorare insieme per proteggere questo paese da tutti i nemici, stranieri e nazionali”.

Brian Levin, direttore del Center for the Study of Hate and Extremism presso la California State University, San Bernardino, ha affermato che prendere di mira centrali elettriche e forniture idriche è un’aspirazione comune tra i suprematisti bianchi.

“Nel folclore e nella storia dei complotti dell’estrema destra razzista nel corso dei decenni c’è stata la glorificazione di complotti e attacchi mirati in stile resistenza senza leader, che vanno dall’assassinio, alle infrastrutture e all’intimidazione allo scopo di far avanzare un’insurrezione, in parte attraverso la destabilizzazione”, ha detto via e-mail.

Frost e Cook si sono incontrati in un gruppo di chat online nell’autunno 2019 e Sawall si è unito al trio entro la fine dell’anno, hanno affermato i pubblici ministeri. Frost ha avuto l’idea di attaccare la rete elettrica e i tre hanno deciso di reclutare possibili partecipanti, hanno detto.

Cook ha mantenuto l’ideologia del gruppo fornendo ai suoi co-cospiratori un elenco di letture che ha rafforzato la supremazia bianca e il “neo-nazismo”, ha affermato il Dipartimento di Giustizia in una nota.

Il trio ha deciso di disabilitare le sottostazioni elettriche nelle principali regioni della nazione essenzialmente sparando loro contro, hanno detto i pubblici ministeri. Frost e Cook si sono allenati con un fucile semiautomatico Armalite per prepararsi, hanno detto.

“Hanno avuto conversazioni su come la possibilità che il potere rimanesse fuori per molti mesi potesse causare una guerra, anche una guerra razziale, e indurre la prossima Grande Depressione”, secondo la dichiarazione del Dipartimento di Giustizia.

Il trio si è inizialmente concentrato su Columbus, Ohio, dove Sawall e Cook hanno dipinto una svastica con i mondi “Join the Front” sotto un ponte all’inizio del 2020, ha affermato il Dipartimento di Giustizia.

Cook e Frost si sono poi diretti in Texas per continuare a pianificare la loro interruzione di corrente. Lì, Cook ha cercato di reclutare adolescenti per aiutare i tre, hanno detto i pubblici ministeri.

Non è chiaro come la trama si sia sbrogliata e il caso sia rimasto sotto sigillo. Il caso è stato indagato dalla Joint Terrorism Task Force dell’FBI a Columbus, Milwaukee, Indianapolis e Houston.

Gli imputati sono stati accusatiFeb. 7. L’accusa di fornire supporto materiale al terrorismo comporta una pena massima di 15 anni.

La sentenza non era ancora prevista. Gli imputati sono stati perseguiti presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto meridionale dell’Ohio.

Samuel Shamansky, avvocato di Frost, ha descritto gli imputati come giovani uomini fuorviati che sono finiti nella tana del coniglio di Internet.

“Il mio cliente è estremamente pentito per la sua condotta e comprende il potenziale danno che lui e i suoi co-cospiratori avrebbero potuto causare”, ha detto l’avvocato.

Frost è disposto a “riparare” qualsiasi danno che ha causato ed è stato “impegnato nella riabilitazione”, ha detto. L’imputato ha sconfessato le sue opinioni da suprematista bianco, ha detto Shamansky, e ora “capisce l’importanza di pensare da solo”.

Gli avvocati degli altri imputati non hanno immediatamente risposto alle richieste di commento.


Leave a Comment