2022 avvistamenti di minicamp per principianti dei Detroit Lions

Il minicamp per principianti dei Detroit Lions è stato inaugurato venerdì, ma sabato la squadra ha lasciato il posto ai media per osservare una sessione di prove libere di 90 minuti. Sebbene la maggior parte della pratica coinvolgesse i giocatori che lavoravano con i loro allenatori posizionali, c’erano alcuni esercizi di squadra che consentivano uno sguardo più approfondito al loro gioco.

Ecco la nostra ripartizione di quello che è successo durante le prove di sabato mattina.

Partecipazione

Come previsto, la scelta del primo round dei Lions Jameson Williams e la scelta del sesto round James Mitchell non hanno partecipato poiché la coppia continua a riprendersi dalle rispettive lacrime ACL. Mitchell è sicuramente più vicino al ritorno, ma non ha potuto fornire informazioni su quando potrebbe tornare in campo. Mitchell crede che tornerà in tempo per il campo di addestramento.

“Per quanto ne so. Non ho ancora un appuntamento diretto per te”, ha detto Mitchell. “Mi stanno solo sentendo fuori e preparando un piano.”

Anche se Williams non si stava allenando, era sicuramente molto nel mix. Stava attivamente tifando per i compagni di squadra, impegnato nell’azione che stava accadendo e ha persino ricevuto passaggi per alcuni minuti dall’allenatore Dan Campbell. In particolare, è andato in giro con un pallone da calcio in mano per tutto il tempo e un foglio con il copione dell’attacco su di esso durante le ripetizioni mentali.

Inoltre, anche il tight end dell’UDFA Derrick Deese Jr. è stato messo da parte per la giornata. Nessuna parola ancora sul perché.

versatilità di posizione

Entrando nel minicamp, c’erano alcune domande su dove avrebbero giocato alcuni rookie arruolati in questo schema difensivo, e anche se non dovremmo saltare alle conclusioni a maggio, penso che potremmo aver ottenuto alcune risposte.

La scelta del sesto round James Houston – che ha giocato come linebacker per tutta la vita fino a quando non si è trasferito a EDGE l’anno scorso a Jackson State e ha avuto una stagione in carriera – è chiaramente visto come un linebacker, non un edge defender, dai Lions a questo punto. Sebbene avesse un discreto numero di ripetizioni vicino alla linea di scrimmage, è stato praticamente fuori palla per l’intera giornata e si è allenato con il gruppo di linebacker durante le esercitazioni posizionali. Più su di lui tra un po’.

Al settimo round Chase Lucas ha quasi giocato esclusivamente come angolo di nichel durante le prove. Si era abituato a suonare all’interno nelle ultime due stagioni all’Arizona State, e suona a suo agio lì.

“Ero principalmente allo slot (al minicamp)”, ha detto Lucas dopo l’allenamento. “Penso che (l’allenatore dei DB Aubrey Pleasant) e (il coordinatore difensivo Aaron Glenn) mi stiano solo facendo conoscere tutte le posizioni, l’intera difesa in modo da poter comunicare con i linebacker, i DB e tutto il resto. Mi sento come se fossi nel posto giusto, la difesa giusta”.

La scelta del secondo round Josh Paschal ha replicato al limite, di fronte ad Aidan Hutchinson, che ci porta nella nostra prima posizione di messa a fuoco…

BORDO

La curva e il motore di Hutchinson saltano completamente fuori dalla pagina. Durante un’esercitazione di agilità, Hutchinson si stava avvicinando molto al suolo attorno ai manichini che affrontavano e ha mostrato una buona velocità di cambio di direzione.

Il gioco di Pasquale è completamente diverso. Non ha la curva per aggirare il limite e, invece, vincerà con la sua stazza ed esplosività dentro. Ha dato una piccola intuizione su quale sarà il suo ruolo dopo l’allenamento.

“Penso di essere adatto come quel ragazzo, un ragazzo grosso, un grande lato difensivo. È così che lo chiamiamo”, ha detto Pasquale. “Sento di poter giocare su quel fronte, ma in particolare al limite, o anche se ho bisogno di calciare dentro per la partita di corsa”.

Sarà difficile vedere Paschal come una minaccia al limite, ma vale la pena notare che lui e Hutchinson hanno cambiato squadra regolarmente durante le prime esercitazioni 11 contro 11.

Nel complesso, questa è stata un’unità difficile da giudicare durante le prove perché hanno svolto quasi esclusivamente esercitazioni individuali.

Linebacker

Ho passato la maggior parte dell’allenamento a guardare i linebacker, sia perché hanno eseguito le esercitazioni proprio davanti ai media sia perché Detroit ha due scelte al draft nella posizione di Malcolm Rodriguez e Houston.

Hanno trascorso gran parte della prima metà della pratica lavorando attraverso i look di copertura. L’allenatore dei linebacker Kelvin Sheppard presenterebbe un fronte offensivo e i linebacker dovrebbero adattarsi al loro allineamento pre-scatto e alle loro successive responsabilità di copertura. Sheppard non trascorse quasi tempo con Rodriguez, che sembrava rispondere correttamente a tutte le sue domande e guadagnare rapidamente la fiducia di Sheppard.

James Houston (59) e Malcolm Rodriguez (44) al lavoro su esercizi individuali di linebacker durante il minicamp rookie del 2022.

D’altra parte, Sheppard è stato nell’orecchio di Houston per l’intera esercitazione. Ovviamente, Houston ha tre anni di esperienza come linebacker dai suoi giorni all’Università della Florida, ma potrebbe volerci del tempo per riadattarsi.

In effetti, il coaching sembrava dare i suoi frutti quasi immediatamente. Poco dopo sono passati alle esercitazioni sette contro sette e il quarterback Connor Sampson ha dovuto ritirare la prima ripetizione e correre perché la copertura era così buona. L’intero corpo di linebacking e lo staff tecnico sono esplosi in applausi. Più tardi, in pratica, Houston è caduto in copertura, è scivolato, ma si è ripreso in tempo per mettersi in posizione e mettere entrambe le mani sulla palla prima che l’intercetto gli scivolasse tra le mani.

“Un po’ per rimettermi in sesto nelle cose sette contro sette”, ha detto Houston dopo l’allenamento. “Non lo facevo probabilmente da circa un anno. Tutto sta tornando in modo naturale”.

Gli straordinari non elaborati

QB Connor Sampson

Cominciamo con l’unico quarterback del gruppo: Connor Sampson, un giocatore di prova dell’Illinois occidentale cresciuto a Belleville, nel Michigan. Sampson ha mostrato un braccio molto forte e una spirale stretta durante gli allenamenti. La precisione è stata incostante, ma è difficile incolpare un quarterback che sta giocando con un set di ricevitori completamente nuovo. Non avevo aspettative in arrivo dalla Sampson e me ne sono andato incuriosito.

RB Greg Bell

Stranamente, l’unico running back presente, Bell sembrava essere uno degli acquisti di free agent rookie prioritari dei Lions, poiché secondo quanto riferito, ha ricevuto $ 100.000 garantiti nel suo contratto. Durante un’esercitazione a squadre speciali, in cui lui e un difensore si sono praticamente scagliati l’uno contro l’altro e Bell ha dovuto cercare di superarli, ha completamente spogliato James Houston. Poi, poche ripetizioni dopo, ha fatto la stessa identica cosa a Rodriguez. Non una grande notizia per il tandem di linebacker rookie dei Lions, ma sicuramente un momento sbalorditivo per Bell, che ha una battaglia in salita per entrare nel roster in un’affollata stanza di running back.

WR Kalil Brufolo

Pimpleton si distingue immediatamente per le sue dimensioni o per la loro mancanza. A soli 5 piedi-8 e 172 libbre, sembra a malapena un giocatore di football, ma quando si muove e gioca in realtà, è un problema. La sua velocità era in mostra, così come la sua capacità di fermarsi per un centesimo in cima ai suoi percorsi:

Pimpleton ha terminato le prove con un percorso trasversale che gli è valso alcune yarde di separazione e uno strike di 25 yarde di Sampson.

Leave a Comment